SELECT id FROM dike_abbonati_digit WHERE rid='1' AND status = '1' AND uid='' AND acc_data <= CURDATE() AND sca_data >= CURDATE()
Il contratto di avvalimento c.d. operativo di una fase della lavorazione e la concreta disponibilità temporanea e parziale dell’intero complesso produttivo del soggetto avvalso. di Christian Longo

Cons. Stato, Sez. V, 6 dicembre 2021 n. 8073

I contratti di avvalimento in cui il concorrente intende avvalersi di altra Impresa per l’integrale esecuzione di una fase della lavorazione, non devono necessariamente spingersi sino alla rigida quantificazione dei mezzi d’opera, all’esatta indicazione delle qualifiche del personale messo a disposizione ovvero alla indicazione numerica dello stesso personale. Occorre solo prevedere la messa a disposizione di personale qualificato, e l'assetto negoziale deve consentire quantomeno l'individuazione delle esatte funzioni che l'impresa ausiliaria andrà a svolgere, direttamente o in ausilio all'impresa ausiliata, e i parametri cui rapportare le risorse messe a disposizione. Ciò anche in considerazione del fatto che il concorrente si avvale dell’integrale esecuzione di una fase di lavorazione e, pertanto, l’impresa ausiliaria dovrà mettere a disposizione – temporaneamente e parzialmente - il proprio complesso produttivo.

 

Abbonati per continuare a leggere

Un anno di abbonamento a soli 89.90 €

Sei già abbonato? Accedi