Cons. Stato, sez. III, 26 maggio 2022, n. 4225

L’offerta tecnica che rappresenti una riduzione percentuale dei tempi di interventi sino a zero è ineseguibile e, in quanto tale, non può essere valutata: va sanzionata anziché premiata un’offerta con tempi così contenuti rispetto a quelli previsti dal bando di gara tali da rendere del tutto irrealistico il loro rispetto, essendo tecnicamente impossibile.

 

 

Abbonati per continuare a leggere

Un anno di abbonamento a soli 89.90 €

Sei già abbonato? Accedi