Cons. Stato sez. IV sentenza 11 novembre 2021 n. 7537

a)     Il Collegio, in primo luogo, osserva che il singolo operatore economico – ai sensi dell’articolo 60, paragrafo 3, della direttiva 2014/24 – può avvalersi, al fine di fornire la prova della sua capacità tecnica, economica e finanziaria, dell’attività ricavata dal raggruppamento temporaneo di imprese del quale fa parte se esso abbia effettivamente contribuito – come verificatosi nel caso di specie – alla realizzazione di un’attività analoga a quella oggetto dell’appalto pubblico per il quale detto peratore intende dimostrare la propria capacità;

b)     In secondo luogo, muovendo sempre dalla evidenziata non frazionabilità del servizio, il Collegio ritiene che detta “non frazionabilità” non può essere interpretata nel senso che ciascun componente del raggruppamento debba possedere il requisito per intero; tale conclusione si porrebbe infatti, in contrasto con la logica del raggruppamento stesso, diretta a garantire la massima partecipazione alla gara. È sufficiente, invece, che tale requisito sia posseduto per intero da un singolo componente del raggruppamento. E nella specie, certamente la – OMISSIS – ha dimostrato di possederlo.

 

Abbonati per continuare a leggere

Un anno di abbonamento a soli 89.90 €

Sei già abbonato? Accedi