Consiglio di Stato, Sez. V, 7 settembre 2021, n. 6233

Ai fini dell’esclusione dalla gara, è irrilevante il fatto costitutivo di una delle cause di esclusione di cui all’art. 80, comma 5,D.lgs. n. 50/2016, che sia stato commesso oltre tre anni prima della indizione della procedura di gara.

In termini generali, può affermarsi il principio per cui il periodo di esclusione per i motivi di cui all’art. 57, paragrafo 4, della direttiva 2014/24/UE (all’interno del quale rientrano sia la causa di esclusione dei gravi illeciti professionali [lett. c)], sia quella delle «false dichiarazioni […] richieste per verificare l’assenza di motivi di esclusione» [lett. h)]) non può essere superiore a «tre anni dalla data del fatto in questione».

Abbonati per continuare a leggere

Un anno di abbonamento a soli 89.90 €

Sei già abbonato? Accedi