Cons. Stato, sez. III, 17 agosto 2020, n. 5063

Il principio di equivalenza è diretto ad assicurare che la valutazione della congruità tecnica non si risolva in una mera verifica formalistica, ma nella conformità sostanziale dell’offerta delle specifiche tecniche inserite nella lex specialis; pertanto esso non può subire una lettura limitativa ma deve, al contrario, godere di un particolare favore perché è finalizzato a sodisfare l’esigenza primaria di garantire la massima concorrenza tra gli operatori economici, pur ragguagliando l’equivalenza alla funzionalità di quanto richiesto dalla pubblica Amministrazione con quanto offerto in sede gara.

 

 

Abbonati per continuare a leggere

Un anno di abbonamento a soli 89.90 €

Sei già abbonato? Accedi