Tar Puglia, Bari, Sez. III, 20 luglio 2018, n. 1097

Con ordinanza n. 1097 del 20 luglio 2018, il Tar Puglia si è confrontato con la spinosa questione della legittimità costituzionale dell’art. 120, comma 2 bis, del Codice del Processo Amministrativo (di seguito “C.P.A.”), nella parte in cui detta norma prevede l’onere di impugnazione immediata – nel termine di trenta giorni dalla sua pubblicazione – del provvedimento che determina le ammissioni alle gare pubbliche, pena l’impossibilità di far valere in un secondo momento l’illegittimità derivata dei successivi atti.

In particolare, il Tar Puglia ha sollevato d’ufficio questione di legittimità costituzionale della disposizione de qua, ravvisando profili di contrasto della disciplina ivi contenuta con gli artt. 3, comma 1, 24, commi 1 e 2, 103, comma 1, 111, commi 1 e 2, 113, commi 1 e 2 e 117, comma 1 della Costituzione, nonché con gli artt. 6 e 13 della Convenzione EDU (rectius Convenzione europea dei diritti dell’uomo), recepita con legge n. 848/1955.


 

Abbonati per continuare a leggere

Un anno di abbonamento a soli 89.90 €

Sei già abbonato? Accedi