Consiglio di Stato, V, Ordinanza di sospensione n. 4226 del 11/07/2018

a) il TAR Piemonte, con ordinanza 17/1/2018, n. 88 ha rimesso alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea la questione pregiudiziale della compatibilità, con i principi eurounitari, della norma di cui all’art. 120, comma 2 bis, del c.p.a. che impone di impugnare i provvedimenti che determinano le esclusioni dalle procedure di affidamento delle commesse pubbliche e le ammissioni ad esse nel termine di trenta giorni dalla pubblicazione degli stessi sul profilo del committente della stazione appaltante;

b) la definizione della suddetta questione appare rilevante e inerente ai fini del presente giudizio;

c) ai fini del decidere, il Collegio reputa, pertanto, necessario attendere la decisione della Corte di Giustizia dell’Unione Europea

Abbonati per continuare a leggere

Un anno di abbonamento a soli 89.90 €

Sei già abbonato? Accedi