Consiglio di Stato, sez. V, 2 marzo 2018 n. 1299

Il Collegio ritiene che la norma vada interpretata nei termini che seguono: l’elencazione dei gravi illeciti professionali rilevanti contenuta nella lettera c) del comma 5 dell’art. 80 è meramente esemplificativa, per come è fatto palese sia dalla possibilità della stazione appaltante di fornire dimostrazione “con mezzi adeguati”, sia dall’incipit del secondo inciso (“Tra questi [gravi illeciti professionali] rientrano) che precede l’elencazione.

 

 

Abbonati per continuare a leggere

Un anno di abbonamento a soli 89.90 €

Sei già abbonato? Accedi