Cons. Stato, Sez. V, 28 febbraio 2018, n. 1216

L’avvalimento c.d. di garanzia ricorre nel caso in cui l’ausiliaria mette a disposizione dell’ausiliata la propria solidità economica e finanziaria, rassicurando la stazione appaltante sulle sue capacità di far fronte agli impegni economici conseguenti al contratto d’appalto, anche in caso di inadempimento; tale istituto ha ad oggetto requisiti di carattere economico – finanziario e, in particolare, il fatturato globale o specifico

L’avvalimento c.d. tecnico od operativo, ricorre, invece, quando l’ausiliaria si impegna a mettere a disposizione dell’ausiliata le proprie risorse tecnico – organizzative indispensabili per l’esecuzione del contratto di appalto: in tale contesto l’avvalimento ha ad oggetto i requisiti di capacità tecnico – professionale tra i quali, ad esempio, la dotazione di personale.

Solo nel caso dell’avvalimento di garanzia è sufficiente che, per il perfezionamento del medesimo contratto di avvalimento, emerga dalla dichiarazione della società ausiliaria l’impegno contrattuale a prestare e a mettere a disposizione dell’ausiliata la complessiva solidità finanziaria ed il patrimonio esperienziale, così garantendo una determinata affidabilità e un concreto supplemento di responsabilità. 

 

 

Abbonati per continuare a leggere

Un anno di abbonamento a soli 89.90 €

Sei già abbonato? Accedi